Chiara Lucchini
Nasce nel 1982 in una piccola città nelle vicinanze di Milano. Inizia lo studio della musica all’età di dodici anni in una scuola locale, nella classe di saxofono di Claudio Carrara.

Nel 2005 consegue il diploma di saxofono presso il Conservatorio di Ferrara e nel 2008 consegue a pieni voti la Laurea di secondo livello con Mario Marzi al Conservatorio di Milano. Nel 2011, presso lo stesso istituto, consegue il diploma di flauto con Silvia Vergamini.

Come saxofonista si dedica soprattutto alla musica da camera con l‘Elise Hall Saxophone Quartet e con il trio Szabadhan, spaziando tra musica contemporanea, jazz e pop rivisitato; ha anche collaborato con big band, orchestre di fiati e sinfoniche tra cui I Pomeriggi Musicali di Milano.
Ha ottenuto premi in Concorsi nazionali e internazionali e borse di studio sia come solista che in ensemble.

Come flautista fa parte dell’Orchestra Sinfonica Esagramma con la quale ha tenuto concerti in moltissime sale e teatri Italiani, inoltre svolge attività di musicoterapia nell’omonimo centro.
Appassionata di canto fin da bambina, studia privatamente da diversi anni con Ester Piazza e ha frequentato le masterclass di Colin Baldy e del gruppo inglese Swingle Singers.
Ha collaborato con il coro Ricercar Cantando di Montevecchia, conseguendo il terzo premio al concorso internazionale “Franchino Gaffurio” nel 2009 ed è membro anche dell’omonimo quintetto vocale femminile.

Dal 2007 al 2009 ha lavorato con il quartetto vocale Suoni Antichi, che si occupa di rielaborare musica sacra e profana del periodo rinascimentale, con il quale ha inciso il cd “Nocturne” e ha tenuto numerosi concerti nell’Italia settentrionale.

Nel 2011 ha ricoperto il ruolo di protagonista nella prima rappresentazione Italiana del Musical fiammingo “Zaad van Satan” del compositore belga Bert Appermont.
Affianca alla carriera concertistica quella di insegnante.