Alessia Berra

Nata a Gallarate (Va) nel 1978 inizia a suonare il pianoforte all’età di dieci anni. Solo un anno dopo riconosce il fascino del saxofono e si iscrive all’Accademia “Clara Schumann” di Cassano Magnago, sotto la guida di Marco Augusti. Dal 1996 al 1998 frequenta il corso di jazz al CPM di Milano tenuto dal saxofonista Tino Tracanna.

Dal 1999 intraprende gli studi classici presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano con Daniele Comoglio e consegue brillantemente la Laurea di primo livello nel 2006. Ha seguito numerose masterclass tenute da grandi nomi come Jean Marie Londeix, Fabrice Moretti, Eugène Rousseau, Henk Van Twillert; ha partecipato a master meeting ad Atri (agosto 2003) e a Riva del Garda (agosto 2006) tenuti da Claude Delangle; allo Stage Internazionale del Sassofono presso il Conservatorio di Fermo (2002 e 2004), master meeting a Portogruaro tenuto da Federico Mondelci e Marco Gerboni (settembre 2004); corso di alto perfezionamento a Riccione con Mario Marzi (agosto 2006).

Si è specializzata nella didattica della propedeutica musicale partecipando ai corsi di formazione docenti del metodo “Io Cresco con La Musica” all’Accademia Musicale Marziali di Seveso (Mi), ai corsi SIEM a Lerici (SP), “Musica in culla” e “Metodologia dell’Orff-Schulwerk” presso la Scuola Donna Olimpia di Roma, ai corsi di aggiornamento organizzati da S.I.M.E.O.S. di Verona.

Svolge un’intensa attività concertistica collaborando con vari gruppi da camera, Orchestre di Fiati, Jazz Big Band. Collabora inoltre con OFSI, l’Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana e suona stabilmente con l‘Elise Hall Saxophone Quartet in qualità di sax baritono con il quale ha vinto il secondo premio al concorso “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio 2010.
Affianca al ruolo di musicista l’attività didattica come insegnante di saxofono e teoria e solfeggio presso scuole di musica sia pubbliche che private. Come esperto di musica per l’infanzia e per la scuola primaria ha vinto il primo premio assoluto al concorso musicale “Insieme per suonare, cantare e danzare” di Omegna.